News

Presentato “La Giovane Italia”, almanacco sugli Under 19 italiani

Questo pomeriggio, nella sala stampa dello stadio Artemio Franchi, si è tenuta la presentazione de “La Giovane Italia – Gli Under 19 in cui crediamo”, edizione 2016-2017 dell’almanacco dedicato ai giovani prospetti italiani. Presente l’ideatore Paolo Ghisoni, giornalista Sky. Al suo fianco il vice presidente Federico Trani e il responsabile tecnico del settore giovanile Roberto Pierangioli. Nell’edizione presentata sono stati inseriti, tra i giocatori che hanno fatto parte dell’ultima stagione bianconera, Paolo Grillo, Francesco Bordi, Mirko Romagnoli e Tommaso Biagiotti.

Queste parole di Paolo Grillo: “E’ una piccola soddisfazione e un motivo d’orgoglio essere presente nell’almanacco, significa che sia nel settore giovanile a Palermo sia in questi mesi ho fatto qualcosa di buono. Deve essere un motivo in più per fare meglio, potevo fare e dare molto di più in questa stagione, pero’ come primo anno tra i professionisti aver fatto quasi 30 partite mi ha aiutato a crescere anche dal punto di vista mentale. Il mio futuro? Vedremo quest’estate cosa deciderà il Palermo, spero di poter restare a Siena”.

Queste invece le dichiarazioni di Francesco Bordi: “Sono felice di questa iniziativa, vuol dire che qualcuno pensa ai giovani valorizzandoli anche con questo libro. Il passaggio dal settore giovanile alla prima squadra non è semplice, soprattutto perchè “nei grandi” è importante guardare molto al risultato. A livello personale da gennaio in poi non ho trovato più spazio, sicuramente mi ha penalizzato il cambio di modulo perchè probabilmente mi si addice di più giocare nella difesa a tre. Il mister ha fatto delle scelte, che vanno comunque rispettate. Nella stagione abbiamo avuto delle difficoltà, ci siamo radunati tardi e quindi il gruppo si è dovuto formare con il tempo. Abbiamo sempre dato il massimo, potevamo fare molto meglio, l’importante è aver raggiunto la salvezza”.

Pubblicato il

Torna all'indice