News Settore Giovanile

“Youth Project”, i primi passi di Siena Nord e Futsal Siena

Lo “Youth Project”, progetto di affiliazioni per il settore giovanile della Robur Siena, prende corpo. Il progetto rimarca l’apertura all’esterno della società bianconere nei confronti di realtà del territorio e non, e vede una partenza significativa con Siena Nord e Futsal Siena. “Il Siena Nord – afferma il responsabile dello Youth Project Ruggero Radice – è la realtà più vicina al progetto tecnico dello Youth Project, essendo una società direttamente collegata alla Robur Siena. Insieme al Futsal Siena facciamo un progetto che riguarda la propedeuticità del calcio a 5 per il calcio a 11. Vogliamo portare la nostra metodologia all’interno dell’attività di base del Siena Nord e dell’intero settore giovanile attraverso i nostri principi didattici”. Il responsabile del Siena Nord è Fabio Bonfiglio: “Le attività del Siena Nord sono tutte quelle che riguardano il settore giovanile, partendo dall’agonistica. Mi riferisco agli Allievi, ai Giovanissimi, all’attività di base che riguarderà i ragazzi e i bambini nati dal 2005 al 2012. Vogliamo creare un ambiente sereno dove i bambini vengono a divertirsi. Stiamo creando un’organizzazione nella quale l’attività di base sarà seguita da ragazzi che faranno scienze motorie e da tecnici qualificati, inoltre abbiamo la collaborazione con il calcio a 5 che nella crescita di un bambino diventa molto importante”. Il responsabile di Futsal Siena è Luca Montagnani: “Per noi è un vanto e un onore far parte di questo progetto, nel nostro piccolo cercheremo di portare le competenze specifiche del calcio a 5: i bambini e i ragazzi nelle fasce di età sensibili, approcciando con un tipo di lavoro in spazi ridotti con attenzione particolare alla tecnica individuale e alla capacità del pensiero veloce, sviluppano caratteristiche migliori con una formazione generale più completa. Portiamo le nostre competenze specifiche senza dimenticare il divertimento, che è alla base della scuola calcio. Abbiamo il vantaggio che il bambino nel calcio a 5 tocca più spesso la palla divertendosi di più”. Le riflessioni finali di Ruggero Radice: “L’aspetto straordinario è quello di due filosofie che si uniscono con lo stesso obiettivo, mettere a disposizione le proprie competenze a favore dei ragazzi. Al centro del progetto c’è sempre il giovane, il suo benessere psicofisico ed ambientale”.

Pubblicato il

Torna all'indice