Conferenza stampa

Le parole di mister Mignani, Guerri e Guberti al termine della partita con l’Arzachena

Al termine della vittoria con l’Arzachena, mister Michele Mignani ha parlato così in sala stampa: “Sul 2-1 per loro, in inferiorità numerica, ho pensato quello che penso sempre: le partite durano 95 minuti e mantenendo equilibrio, con la qualità che abbiamo messo in campo, potevamo anche riprenderla. C’è stata una grande giocata di Guberti e l’abbiamo ripresa. La settimana scorsa abbiamo fatto il terzo cambio al 93esimo, oggi abbiamo fatto cinque sostituzioni e abbiamo ripreso la partita. Ha segnato Guerri ed è un motivo di soddisfazione in più per tutti noi, mi auguro che questa posso essere un ulteriore segnale della vittoria del gruppo, che ci dia la forza per capire che siamo tutti importanti, nessuno deve pensare di non essere importante per la squadra. Ringrazio anche i tifosi, nel momento in cui abbiamo subito il 2-1 non era facile, emotivamente parlando, reagire, e ci hanno dato una grossa mano”. Queste invece le parole di Simone Guerri: “E’ bellissimo, una giornata con un epilogo così perfetto me la sognavo, non mi aspettavo nemmeno di entrare. E’ una gioia immensa, per noi, per la squadra, chiaramente anche personale e per i tifosi. Questa vittoria ci dà una forza incredibile. Nella mia carriera ero abituato spesso a segnare, la scorsa stagione ho fatto un ruolo non mio, i giocatori rimasti rispetto allo scorso campionato sanno cosa abbiamo passato, credo che sia una forza in più che abbiamo quest’anno, abbiamo una voglia di riscatto incredibile”. Queste invece le riflessioni di Stefano Guberti: “Sono contento, sia per me che per la squadra, sono tre punti molto importanti, soprattutto per come si era messa la partita. Abbiamo fatto un ottimo primo tempo tranne gli ultimi dieci minuti, nel secondo tempo invece abbiamo sofferto prendendo due gol evitabili. Siamo stati bravi a crederci e a ribaltare il risultato. Il gruppo mi ha accolto benissimo, sto imparando a conoscere la città”.

Pubblicato il

Torna all'indice